Incidenti sul lavoro in Abruzzo: un morto e un ferito

alt

L’Aquila – In due giorni un morto e un ferito,tutti sui luoghi di lavoro. Il primo è accaduto ad Avezzano, dove un operaio straniero è rimasto folgorato da una scarica elettrica all’interno di un cantiere edile;l’incidente, invece, si è consumato questa mattina all’interno della fabbrica Otefal, situata nella zona industriale di Bazzano, a L’Aquila. E.S., operaio 37enne, originario del Brasile, stava lavorando alla manutenzione di un rullo meccanico, quando all’improvviso il braccio sinistro è rimasto impigliato nel meccanismo.

Immediati sono stati i soccorsi e l’operaio extracomunitario è stato trasportato all’Ospedale San Salvatore dell’Aquila a bordo di un elisoccorso.La Cisl, parla di vera e propria “mattanza” che si consuma da qualche tempo a danno dei lavoratori, i quali, sempre più svolgono il compito, con forme di sicurezza inadeguate e, in certi casi, inesistenti. La CGIL, ha invitato l’Assessore regionale al lavoro ad indire una riunione urgente, per programmare un nuovo tipo di intervento sui controlli. Mentre. l’UGL, si è rivolta al Prefetto dell’Aquila , affinché convochi un tavolo tecnico per  fare il punto della situazione sulla sicurezza nei posti di lavoro in tutta la Regione.

CATEGORIE
Condividi