Roseto. L’acqua non è potabile. Scuole chiuse per due giorni. Ordinanza del Sindaco

Roseto – La Ruzzo Reti S.p.A., nella tarda serata di oggi, ha comunicato al Sindaco della città , Enio Pavone, che ” inseguito ai prelievi effettuati il giorno 2 aprile 2013 nelle strutture immobiliari  destinate a scuole materne ed  elementari, site in Via Puglia, Via Milli e Via Veronesi, si è registrato la non conformità dei parametri chimici e chimico fisici dei campioni dell’acqua ad uso potabile. Dai suddetti prelievi – si legge in una nota a firma del Sindaco della città – è emersa la non potabilità nelle succitate strutture , in quanto le analisi hanno evidenziato che il parametro della torbidità delle acque potabili ad uso umano, ha superato il limite massimo consentito dal decreto legge n.31/2001.”. Domani i tecnici del Ruzzo faranno ulteriori prelievi della qualità dell’acqua, ma nel frattempo, il Sindaco Pavone ha emesso un’ordinanza con la quale chiude tutte le scuole cittadine dal Palazzetto dello Sport compreso la scuola “fedele Romani”, fino alla Contrada “Borsacchio” nei giorni 4 e 5 aprile 2013. Nel contempo, il primo cittadino di Roseto raccomanda alla popolazione in via precauzionale e cautelativa di  non fare uso di acqua potabile neanche per il lavaggio di alimenti crudi fino a nuove comunicazioni da parte di Ruzzo Reti S.p.A.20120511124158

CATEGORIE
Condividi