Tortoreto  –  Le indagini del Pubblico Ministero David Mancini, costrinserol’anno scorso il funzionario dell’ufficio economato del Comune di Tortoreto ad ammettere di aver distratto soldi dell’Ente per fini personali e quindi l’allontanamento dal posto di lavoro anticipato dalle dimissioni volontarie. Questa mattina l’epilogo che in molti si aspettavano: Pasqaualino Saccuti, ex responsabile del settore economico del Comune di Tortoreto, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Teramo, su ordine della Procura della Repubblica del Tribunale dell’Aquila, con le accuse di truffa aggravata, peculato,appropriazione indebita,accesso abusivo al sistema informatico dell’Ente,falso ideologico e materiale. Inoltre, con la stessa operazione sono stati sequestrati un Suv, Wolkswagen Tuareg, un immobile di 150 metri quadrati, quote di multiproprietà sparse in tutto il territorio nazionale, due motocicli, tre box garage,oggetti informatici di valore e un’attrezzatura per una lavanderia a gettoni che stava per installare in un negozio di Tortoreto Lido, per un valore complessivo di circa 400mila euro.
La vicenda venne fuori poco più di un anno fa, quando un esponente del PD denunciò degli strani movimenti dagli uffici del Comune. In quella occasione non mancarono le polemiche tanto è che l’attuale Sindaco Monti “Bollò” l’accaduto come “sciacallaggio politico”. Ne scaturirono, però, le dimissioni del funzionario e l’accusa dell’opposizione si fece ancora più pesante , tanto da ipotizzare al caso: “Il Sindaco, non poteva non sapere”.jhdbhg_jdde