Sambenedettese calcio. Troppi debiti.Salta l’acquisto della famiglia Milone?

samb_marchio2_800_800(wn24)-San Benedetto del Tronto – Brusca frenata, ieri,nella trattativa sulla cessione della Samb. I motivi sono i soliti debiti con i fornitori e forse una telefonata di troppo.
I motivi del semi-stop da parte dei Milone, non sono chiari ma le ipotesi fornite, dai  soliti chiacchiericci di calcio estivo, sono due:
uno, i debiti verso i fornitori che risultano molto onerosi;
due, una  presunta telefonata di un imprenditore locale, che avrebbe comunicato ai Milone che i debiti che ruotano intorno allo stadio sarebbero molto più alti di quelli conosciuti. Il primo punto non stupisce più di tanto e ormai si sa molto a riguardo.
Il secondo, se dovesse risultare vero, sarebbe inquietante. La telefonata, ovvio, ha avuto il chiaro obiettivo di far saltare il tavolo. Ci si chiede, però, chi può avere tanto interesse a mettere in piedi una situazione del genere.Poi, per conto di chi e per quale motivo?.
 
Per adesso si può fare una sola constatazione:il silenzio di Bartolomei e Pignotti, non aiuta, di certo, a chiarire le varie ipotesi che circolano negli ambienti sportivi che contano.
 
Tra gli sportivi resta, comunque, l’amarezza per questa estenuante “Telenovela”, della quale tutti avrebbero fatto a meno. A questo punto tutti sperano che le cose non vadano a finire ancor più male, mentre le settimane passano inesorabilmente e per la Samb. non si vede una soluzione definiva.
 
 
CATEGORIE
Condividi