Ancora tragedia nel mondo delle corse: a Mosca in SBK muore Andrea Antonelli

C0FA3BE68BD355C785F404A13857A(wn24)- Mosca – Tragedia nel Gp di Mosca di Superbike, categoria Supersport. Il pilota italiano, Andrea Antonelli, 25 anni, nato nel 1988 e residente a  Castiglione del Lago,in Provincia di Perugia,del Team Go Eleven, è morto dopo un grave incidente nel corso del primo giro della gara. Il pilota umbro ha perso il controllo della Kawasaki ed è caduto a causa di una nuvola di acquavento, in quanto in quell’istante era in corso un autentico nubifragio. Veniva investito dalla Honda di Lorenzo Zanetti, che non è riuscito ad evitarlo, in quanto la visibilità era quasi zero. Antonelli ha perso conoscenza, è stato subito intubato e trasportato, prima nel centro medico del circuito della Capitale russa e successivamente, in elicottero, in ospedale. Per il giovane pilota,, nonostante i soccorsi tempestivi, non c’è stato nulla da fare.

Andrea Antonelli non ha ripreso conoscenza ed è morto poco dopo a causa del violentissimo colpo subito al collo. La gara di SuperSport, che era stata inizialmente sospesa e riprogrammata per le 13.00, è stata definitivamente annullata. Cancellata anche gara-2 di Superbike, prevista per il pomeriggio di oggi. L’incidente, inevitabilmente, riporta alla mente quello accaduto a Marco Simoncelli. Ironia della sorte, dicono qui a Mosca,sembra la replica di quello accaduto al grande Sic. Biaggi, Melandri e Badovini non hanno mancato di rilasciare dichiarazioni circa la scarsa considerazione che gli organizzatori dei Gp hanno nei confronti dei piloti, in fatto di sicurezza.

CATEGORIE
Condividi