Marche. Dopo 21 anni nuove norme urbanistiche.Parla Antonio Canzian

la_car1(wn24)-Ancona – Dopo 21 anni le Marche potranno disporre di una nuova normativa organica sul governo del territorio. Un testo agile, solo 37 articoli rispetto ai 150/200 degli articolati legislativi di altre Regioni, che abroga otto leggi, in vigore nelle Marche, in materia di urbanistica e pianificazione territoriale. La Giunta regionale ha trasmesso all’Assemblea legislativa una proposta di legge che ridisegna tutta la legislazione regionale, per rispondere “…a un quadro territoriale mutato e alla richiesta di un governo integrato del territorio, all’insegna della partecipazione”, ha riferito il vicepresidente e assessore all’Urbanistica, Antonio Canzian, nel corso di una conferenza stampa di presentazione. Scompare il vecchio Piano regolatore comunale, sdoppiato in un Piano strutturale intercomunale e in un Piano operativo (“Quello del sindaco, a durata quinquennale o decennale, a seconda del mandato del primo cittadino”).
La proposta, ha evidenziato Canzian, parte dalla considerazione che, nei decenni trascorsi, anche il territorio marchigiano ha subito trasformazioni, con un veloce consumo delle aree disponibili. I fenomeni di urbanizzazione hanno interessato parti estese, realizzando aggregati consistenti specie lungo le principali valli marchigiane. “Per favorire decisioni migliori – ha sottolineato il vicepresidente – oggi viene richiesto di integrare il lavoro dei vari soggetti istituzionali interessati al governo del territorio. La proposta di legge della Giunta regionale prevede procedure più agili per l’approvazione degli strumenti urbanistici, certezze delle regole, qualità delle decisioni”. 
CATEGORIE
Condividi