Giovane in crisi tenta di incendiare l’auto della madre, dopo averla cosparsa di escrementi. I Cc lo arrestano

g_431d401cd0

 

(wn24)-Montesilvano  –  Prima ha cosparso l’auto di escrementi, poi ha tentato di incendiarla con la benzina. Lo hanno fermato i carabinieri fermandolo e poi arrestandolo.

E’ accaduto a Montesilvano, dove un disoccupato tossicodipendente 29enne, L.D.O., ha cominciato a ingiuriare e minacciare per futili motivi, in preda a una crisi di astinenza da sostanze stupefacenti, sia la madre che il fratello, cospargendo di benzina e di escrementi l’auto di proprieta’ della donna.

Il fratello lo ha bloccato prima dell’innesco dell’incendio e, una volta sul posto, i carabinieri hanno riscontrato una serie di danneggiamenti provocati dal 29enne in casa, dove ha rotto gli infissi di una finestra e la tapparella. Nell’alloggio sono state sequestrate due fioriere con sedici piante di marijuana di trenta centimetri circa, una lampada, fertilizzanti e teli idonei alla coltivazione della droga. L’uomo non ha nascosto le sue intenzioni e ha dichiarato ai militari di voler uccidere i familiari. E’ accusato di maltrattamenti in famiglia e tentato danneggiamento a seguito di incendio.

CATEGORIE
Condividi