San Benedetto del Tronto – Denunciati due giovani per ricettazione in concorso di un telefono cellulare.

carabinieri-4-2

 

(wn24)-San Benedetto del Tronto – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile ed il Commissariato di P.S. di San Benedetto del Tronto, a conclusione di una notte movimentata e dopo immediati accertamenti svolti in piena sinergia, hanno deferito in s.l. due giovani, un olandese ed un italiano, per ricettazione di un telefono cellulare di ultima generazione. Questi i fatti: verso le ore 03.30 della scorsa notte le pattuglie dei due citati reparti stavano effettuando un posto di controllo lungo la SS 16 Adriatica – tratto di via Pasubio, quando ad un certo punto hanno intimato l’ALT ad una vettura di grossa cilindrata che procedeva ad elevata andatura, una BMW con targa straniera. Il veicolo che non si è fermato, ha forzato il posto di blocco per cui ne è nato un inseguimento da parte dei Carabinieri e della Polizia insieme, che si è concluso dopo qualche minuto con il fermo del veicolo all’interno del parcheggio del Centro Commerciale “Porto Grande”. All’interno quattro ragazzi che venivano sottoposti a perquisizione sia personale che veicolare, ed addosso a due di loro venivano rinvenuti parti di un telefono cellulare di ultima generazione di cospicuo valore abilmente già separato dalla batteria per meglio poterlo occultare. Dopo veloci indagini si accertava che il telefono era oggetto di furto denunciato il giorno prima da un ragazzo di Martinsicuro, a cui è stato subito restituito. I due dovranno quindi rispondere innanzi all’A.G. del reato di ricettazione, anche se sono tuttora in corso indagini per giungere ad identificare l’autore del furto. Da porre certamente in evidenza la grande collaborazione che vi è stata tra le due Forze di Polizia che spesso operano, anche d’immediata iniziativa, sempre avendo quale obiettivo quello di cercare di garantire un più proficuo controllo del territorio tutto a vantaggio della popolazione.

CATEGORIE
Condividi