Vendeva Tablet su internet, ma la consegna diventava un miraggio: denunciato un insospettabile di Montorio al Vomano

Polizia-di-Stato-Macchina-113-1024x768

 

(wn24)-Teramo – Una lunga lista di querele per truffa hanno spinto la Squadra Mobile di Teramo a vederci chiaro sull’operato di un 42enne originario di Montorio al Vomano e le indagini hanno dato ragione agli agenti.

L’uomo, infatti, domiciliato a Corropoli ma residente in Grecia, è stato denunciato perché responsabile, secondo le indagini, di numerose truffe on line, sostituzione di persona ai danni di vari utenti ed esercenti della provincia teramana. Secondo la ricostruzione della Squadra Mobile, il 42enne (G.D.F.), usando false generalità, vendeva su Ebay e subito.it alcuni tablet e iphone a prezzi concorrenziali. Gli utenti cadevano nella trappola, versavano il richiesto su carte poste-pay fornite dallo stesso truffatore che poi però, una volta ricevuto il denaro, evitava di spedire l’articolo acquistato. Dopo dodici querele, la Squadra Mobile ha accertato che le carte poste-pay erano intestate proprio al 42enne, ma non solo: durante le indagini è emerso anche che alcuni numeri di cellulari, utilizzati per le trattative, erano intestati ad altri soggetti. L’uomo sfruttava l’identità di parenti ed amici per sviare le indagini a suo carico. In alcuni casi, addirittura, i documenti di identità venivano utilizzati per accendere ai conti correnti bancari all’insaputa del reale titolare, per ottenere il rilascio di carnet di assegni per altre truffe. In altri casi ancora, le generalità altrui venivano usate dal truffatore per attivare contratti con la Telecom ed altri gestori di servizi pubblici essenziali, a seguito dei quali i reali intestatari, all’oscuro di tutto, si vedevano recapitare bollette per servizi mai fruiti. La Squadra Mobile, durante l’attività di indagine, è riuscita anche a perquisire la sua abitazione e sequestrare vario materiale, tra cui, presumibilmente, il computer utilizzato per le truffe.

CATEGORIE
Condividi