Mosciano. Durante una cena accoltella un commensale per un banale litigio. E’ accaduto in un noto Ristorante

carabinieri_jpeg-2

 

(wn24)-Mosciano Sant’Angelo –  Litiga con un commensale durante la cena e lo accoltella alla gola. Un banale litigio al ristorante rischia di trasforarsi in tragedia. L’episodio si è verificato ieri sera, attorno alle 20, nel ristorante “Locanda”, in contrada Marina a Mosciano.

Durante la cena, in sala, tra due clienti si è generato un diverbio per futili motivi, pare originato dal tipo di canale dovesse essere selezionato sulla televisione del ristorante. Il diverbio si è subito alzato di livello e uno dei due uomini, Pietro Cargini, 54 anni, del posto,ha impugnato un coltello da cucina e ha sferrato alcuni fedenti alla gola, nei confronti di C.M. 58 anni, sempre di Mosciano 

Gli altri clienti sono subito intervenuti per sedare la disputa mentre sul posto sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Mosciano. L’uomo ferito è stato trasportato, in ambulanza, all’ospedale di Giulianova. Per fortuna le ferite si sono rivelate lievi e dopo essere stato medicato, è stato dimesso con una prognosi di dieci giorni. Cargini, al contrario, è stato arrestato con l’accusa di tenato omicidio e dopo le formalità di rito, è stato associato nel carcere teramano di Castrogno in attesa di essere ascoltato dal magistrato di turno.

CATEGORIE
Condividi