Marche n…cucina. Con l’autunno arriva una ricetta della vera tradizione: “Cresce de Polenta Marchigiane”

Marche n…cucina. Con l’autunno arriva una ricetta della vera tradizione: “Cresce de Polenta Marchigiane”

(wn24)-Redazione – Oggi iniziamo con la “notizia furba”: quando preparate la polenta, fate come si fa con il maiale, “non buttate nulla”, anche se avanza. Cosa si potrà fare con la polenta che avanza? Una delle tante ricette della tradizione delle Marche, vuole che si possono ricavare delle deliziose Cresce. 
Si, come quelle emiliane, della zona porrettana, con la differenza che le “Cresce de (proprio DE ndr) Polenta Marchigiane” non hanno come ingrediente principe la farina 00, ma, appunto, la polenta. Questa ricetta della tradizione affonda le radici nella zona del Conero (Osimo, Castelfidardo…). La caratteristica è quella di essere croccante fuori, ma morbida dentro e sono buonissime se farcite ” sa le foie” ( con le erbe strascinate ndr) e fettine di caciotta marchigiana. Nella versione dolce ci può stare una bella spalmata di crema di nocciola. La caratteristica davanti agli occhi: colore dorato in risalto, una volta che le “Cresce de Polenta Marchigiane” sono state cotte sulla brace, per non parlare del profumo che cospargono nell’aria.
Ingredienti per circa 5 Cresce de Polenta
-700 gr di Polenta
-450 gr di Farina
-2 cucchiai di Olio Evo
-Sale  finoPREPARAZIONE
Preparate la polenta in un recipiente con l’olio, un cucchiaino di sale (perché la polenta era già stata salata durante la cottura) ed  iniziare ad aggiungere la farina aiutandomi con un cucchiaio di legno e poco alla volta, fino ad ottenere un impasto abbastanza consistente.
Finita l’operazione dividere l’impasto in 5 panetti e stenderli velocemente in dei dischi spessi circa 2 cm e spennellare con olio Evo.
Cuocere immediatamente sulla brace. In alternativa sulla piastra antiaderente o griglia elettrica, per pochi minuti per lato, farcire con delle erbe strascinate, prosciutto crudo e caciotta.

PREPARAZIONE VERSIONE DOLCE

Nella versione dolce non bisogna mettere altro sale nell’impasto, ma bisogna aggiungere lo zucchero al loro esterno, poco prima di cuocere e farcire con crema di nocciola  Buonissimo
Buona degustazione dalla Vostra Flò. Continuate ad inviare le vostre ricette della tradizione a: 
[email protected] Per qualsiasi informazione  tel. 329 139 6437
Le ricette inviate saranno pubblicate due giorni dopo l’arrivo in Redazione. Grazie
CATEGORIE
TAGS
Condividi