Roseto e scuola in DAD: al “Liceo Saffo” gli studenti si alternano per stare in classe con la compagna down

Roseto e scuola in DAD: al “Liceo Saffo” gli studenti si alternano per stare in classe con la compagna down

(wn24)-Roseto – Dal 5 novembre scorso, al “Liceo Saffo”, gli studenti protagonisti di una storia dai contenuti di speranza per un futuro molto migliore, passato questo momento Covid. Una ragazza di 15 anni down, infatti, secondo la normativa vigente, segue le lezioni in classe, ma non sarà da sola, come accadeva prima. 

Con dei turni organizzati, cinque studenti si sono offerti di stare in classe con la ragazza, dando vita ad un vero progetto di inclusione  senza precedenti. La didattica a distanza nel secondo quadrimestre dello scorso anno scolastico, aveva annullato tutti i progressi conquistati in classe, appunto con tutti i compagni, portando, altresì, alla ragazza apatia e depressione.

 A poco erano serviti gli educatori direttamente a casa a supportarla durante le lezioni davanti allo schermo del pc. Così quando alle superiori è ripartita la Dad, una studentessa 15enne del “Liceo Saffo” di Roseto , affetta da sindrome di down, è ripiombata in un incubo che con la famiglia pensava di essersi messa alle spalle. Ma con l’aiuto degli insegnanti e del dirigente, la studentessa è tornata a seguire le lezioni in aula, come la normativa prevede, non da sola, ma insieme ad alcuni suoi compagni di classe.

CATEGORIE
Condividi