Marche In… cucina.Mesi delle cerimonie e con dolce tipico: la “Ciaramilla Marchigiana”

Marche In… cucina.Mesi delle cerimonie e con dolce tipico: la “Ciaramilla Marchigiana”

(wn24)-Redazione –  Maggio e giugno, mesi noti per le cerimonie e i matrimoni! Poteva la rubrica Marche In…cucina  farsi sfuggire questa occasione per parlare di antiche usanze per il pranzo di matrimonio: il piatto degli sposi! La ricetta che vi racconto si chiama la Ciaramilla Marchigiana  ed è un dolce che preparava la sposa qualche giorno prima del sì!
Nelle giornate che precedevano il grande giorno, uno di questi era dedicato alla “Stima” , i genitori della sposa mostravano la dote che accompagnava la ragazza  e lei in quell’occasione doveva preparare un dolce al ragazzo, la Ciaramilla Marchigiana appunto, per dimostrare le sue abilità culinarie

Il dolce è di colore rosato donato dall’alchermes, una forma particolare e una consistenza che si avvicina al ciambellotto duro marchigiano, quindi una specie di frolla morbida, insomma una vera bontà con un semplicissima glassa a base di zucchero al velo e acqua con tanti confettini colorati che la rendono davvero adorabile.

INGREDIENTI  

Per la torta

  • 3 uova
  • 500 g farina 0
  • 200 g zucchero semolato
  • 100 g strutto o burro
  • 1 bustina lievito in polvere
  • 1/2 limone grattugiato
  • 70 g alchermes

Per la glassa

  • 80 g zucchero al velo
  • 1 cucchiaio acqua

Per la decorazione

  • confettini colorati

ISTRUZIONI 

  • Mettere la farina a fontana e porre al centro tutti gli altri ingredienti
  • Iniziare a mescolare gli ingredienti al centro poi inglobare la farina
  • Iniziare a lavorare sul piano come fosse una specie di frolla morbida
  • Una volta ottenuto un composto liscio ed omogeneo, staccare un pezzettino.
  • Con il restante impasto fare un serpentone per rivestire le pareti di uno stampo (preferibilmente apribile) a formare un cerchio esterno
  • Con l’impasto messo da parte ricavare due serpentini da incrociare a formare una croce
  • Cuocere a 180° per 40 minuti
  • Preparare la glassa unendo lo zucchero al velo e l’acqua, mescolare bene
  • Quando la torta sarà fredda versare la glassa su tutta la torta e finire con i confettini colorati

NOTE

La torta si conserva bene in dispensa per 5/6 giorni nel contenitore delle torte. La glassa potete realizzarla anche con albume, zucchero al velo e limone, io ho preferito una versione più leggera

Vi aspettiamo anche nei gruppi facebook      Abruzzo In… cucina   e  Marche In… cucina   dove troverete tante ricette e potrete scrivere per chiedere informazioni.
Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nella rubrica di wwww.wallnews24.it e cerca la voce che ti interessa. Troverai tante ricette: dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una ricetta di “Abruzzo In… cucina” e “Marche in…cucina” inviala la metteremo tra le ricette dei fan nella fan page!
Mail : [email protected] Per qualsiasi chiarimento  tel. 329 139 6437.Le ricette inviate saranno pubblicate due giorni dopo l’arrivo in Redazione. 
Grazie
Florentina Tapuc
Sostieni WALLNEWS24.IT

CATEGORIE
Condividi