Pineto. A “Torre di Cerrano” giornata di formazione per volontari ” verso il mondo del fratino”

Pineto. A “Torre di Cerrano” giornata di formazione per volontari ” verso il mondo del fratino”

(wn24)-Pineto(TE) – ‘Verso il Mondo del fratino’ è questo il titolo della giornata
di formazione in programma per domenica 13 febbraio 2022 dalle 10 con
ritrovo a Torre Cerrano a Pineto. L’iniziativa, che è aperta ai
volontari e a tutti gli interessati, finalizzata a conoscere questo
piccolo migratore e a monitorare l’area, rientra nel progetto
SalvaFratino promosso dall’AMP Torre del Cerrano e dal WWF. Hanno
aderito all’attività le associazioni: Guide del Cerrano, Lega Navale
Sezione di Pineto, Guide della Riserva del Borsacchio, Legambiente Terre
del Cerrano, WWF, Guardie Ambientali Italicum e l’Istituto Abruzzese
Aree Protette.

Questo piccolo migratore che arriva dall’Africa, inserito tra le specie
da tutelare dalla Direttiva UE “Uccelli”, è l’emblema dello stato di
conservazione delle nostre spiagge ed è anche il simbolo dello stretto
legame tra le abitudini dell’uomo e i delicati equilibri della
biodiversità. Se una spiaggia è in cattivo stato di conservazione,
inquinata e degradata, oppure livellata dalle ruspe, difficilmente sarà
visitata da questo piccolo trampoliere. Al contrario, la presenza di un
nido di fratino è sempre un ottimo segnale dello stato di salute di un
ambiente marino e di una spiaggia correttamente tutelata e conservata.

“Siamo felici dell’importante adesione che c’è stata per questa
iniziativa – commenta il Presidente dell’AMP Fabiano Aretusi – si tratta
di una delle tante azioni formative che portiamo avanti nell’ambito del
progetto SalvaFratino. Questo piccolo trampoliere nidifica da marzo e
abbiamo a cuore il far conoscere ai volontari e a tutti gli interessati
le sue abitudini e le sue caratteristiche. Ringrazio quanti hanno
aderito e quanti hanno lavorato per organizzare queste attività che,
grazie anche all’attenzione degli uffici territoriali della Guardia
Costiera e della Polizia Locale, ci consente di tutelare questo piccolo
trampoliere che nidifica anche sulle spiagge abruzzesi”.
Scarica tutti gli allegati come un file zip

CATEGORIE
Condividi