Omicidio di Lanciano: arrestato il vicino di casa. Il movente? Futili motivi

Omicidio di Lanciano: arrestato il vicino di casa. Il movente? Futili motivi

(wn24)-Lanciano(CH) –  E’ stato un lungo interrogatorio quello del pm Serena Rossi dopo l’arresto per omicidio volontario aggravato da futili motivi nei confronti di Amleto Petrosemolo, 70 anni, di Lanciano(CH), che ieri mattina ha sparato decine di colpi di pistola contro il condomino Francesco De Florio De Grandis, 72 anni, pittore di Lanciano.

L’indagato, da tempo sofferente di mania di persecuzione, è richiuso nel supercarcere di Lanciano, ed è reo confesso dopo aver genericamente motivato il drammatico gesto con il fatto che la vittima  spesso lo stuzzicava quando lo incontrava.

L’indagato gli ha sparato oltre dieci colpi calibro 9 da una pistola Beretta, regolarmente detenuta e denunciata. Quasi una metà dei proiettili hanno colpito la vittima nella parte alta e bassa della schiena. La pistola è stata poi trovata.

Il pm Serena Rossi ha disposto anche l’autopsia che si terrà a Chieti martedì o mercoledì, affidata al medico legale Cristian D’Ovidio che stamani ha effettuato sul posto una prima ispezione cadaverica esterna.

CATEGORIE
Condividi