Roseto Tennis, lo spagnolo Taberner si aggiudica il primo Challenger ATP battendo(62-63) il portoghese Borges

Roseto Tennis, lo spagnolo Taberner si aggiudica il primo Challenger ATP battendo(62-63) il portoghese Borges

(wn24)-Roseto – Uno spagnolo, esattamente Carlos Tabermer(105), si aggiudica il primo Challenger ATP di Roseto, dopo aver battuto(6-3;6-2) il portoghese Nuno Borges(161), in un ora e 14 minuti di gioco. Da oggi inizia il secondo turno del “Back to Back”

Una finale dominata in lungo in largo da Taberner che ora mette nel mirino anche il secondo Challenger rosetano il cui tabellone principale partirà già da domani. L’assenza di un italiano in finale non ha tolto fascino alla sfida inedita tra due specialisti della terra rossa. Una finale per certi versi annunciata considerato il forfait in extremis dell’ascolano Stefano Travaglia e la prematura uscita di scena del serbo Milojevic per mano del canturino Andrea Arnaboldi.

Intanto, in mattinata, erano partiti gli incontri del primo turno di qualificazione del secondo Challenger ATP di Roseto degli Abruzzi. Una formula, quella del back to back, che sembra riscuotere interesse da parte del pubblico e degli addetti ai lavori.

Di rilievo i successi dell’italo-argentino Luciano Darderi sul rosetano Giorgio Ricca (923) per 6-2; 6-1 e di Andrea Vavassori (271) sull’avezzanese Gianluca Di Nicola (1227) per 7-6(4) 6-1 e soprattutto del ligure Matteo Arnaldi, che ha superato in due set, con un secco 6-3; 6-1, il veterano ceco Lukas Rosol (288).

Più che onorevole la sconfitta dell’aquilano Federico Salomone al cospetto del blasonato olandese Robin Haase che si è imposto per 6-1; 4-6; 6-2 dopo un’ora e 37 minuti di partita. Riguardo, invece, al tabellone principale del Challenger ATP Roseto2, spiccano i derby al primo turno tra il sanremese Gianluca Mager (95) e il pugliese Andrea Pellegrino (201), quello tra l’italo-argentino Franco Agamenone e il napoletano Lorenzo Giustino (207).

Invece la WC pescarese, Andrea Del Federico (1752) affronta il kazako Timofey Skatov, mentre il giovane laziale Giulio Zeppieri (237) se la vedrà proprio con il vincitore del primo Challenger di Roseto Carlos Taberner. Domani è in programma anche il derby italiano del primo turno tra Federico Gaio e Flavio Cobolli.

C’è grande attesa per l’esordio del ceco Jiri Vesely (74) opposto al croato Nino Serdarusic (219). Vesely, insieme all’italiano Gianluca Mager, sarà una delle star di questo tabellone visto che, nell’ATP di Dubai è stato fermato solo in finale dal russo n. 7 al mondo, Andrey Rublev. Vesely si è reso protagonista dell’eliminazione di campioni del calibro di Bautista-Agut e, soprattutto, dell’ex numero uno al mondo e dominatore del circuito, il serbo Novak Djokovic.

CATEGORIE
Condividi