E’ stato ucciso il senza tetto scomparso nei giorni scorsi: il corpo, trovato in un  centro commerciale

E’ stato ucciso il senza tetto scomparso nei giorni scorsi: il corpo, trovato in un centro commerciale

(wn24)-Martinsicuro(TE) – Era in evidente stato di decomposizione il corpo senza vita di un uomo straniero trovato all’interno di uno stabile vuoto del Centro Commerciale “Il Grillo” di Villa Rosa di Martinsicuro(TE) 

Come è noto si chiamava Cristian Munteanu, aveva 47 anni, era uno dei tanti senza tetto che vagava nella zona della Val Vibrata da un posto e l’altro, ed era di origini romene. Dell’uomo si erano perse le tracce da venti giorni, mail suo corpo era nascosto sotto della carta catramata e altri scarti edili al secondo piano semi-interrato di uno degli stabili del centro commerciale già al centro di altri episodi di cronaca.

 Il cadavere dell’uomo, che faceva l’elemosina dinanzi ad uno dei negozi del centro e che dormiva in rifugi di fortuna, è stato trovato grazie al fiuto di un cane molecolare dei carabinieri. Da giorni i militari della compagnia di Alba Adriatica e del nucleo operativo del comando provinciale, dopo la segnalazione di scomparsa, avevano battuto l’intera zona. E questo pomeriggio sono tornati nello stabile, dove il romeno di solito dormiva, e dove erano state trovate delle macchie di sangue. Il corpo era stato nascosto e presentava almeno una ferita alla testa, segno chiaro di una colluttazione o un’aggressione.

 Sul posto è arrivato anche il sostituto Andrea De Feis, che coordina le indagini ed è stata fatta una prima ricognizione da parte del medico legale Cristian D’Ovidio. Poi il cadavere è stato trasportato all’obitorio di Teramo. Una delle prime ipotesi è che il 47enne possa essere stato ucciso, con un colpo alla testa, durante una lite e poi il corpo nascosto nel semi-interrato. Di certo lo stabile che sarebbe dovuto diventare un albergo, ma non è stato mai completato è meta di senzatetto e anche tossici. E non è da escludere che il delitto possa essere maturato in quegli ambienti.

CATEGORIE
Condividi