Marche. Picchia l’amico perché non vuole accompagnarlo ad acquistare droga

Marche. Picchia l’amico perché non vuole accompagnarlo ad acquistare droga

(wn24)-Fabriano(AN) – Come molti giovani con gli stessi problemi, non aveva un mezzo per raggiungere Perugia dove dove acquistare droga da un pusher già contattato telefonicamente. L’amico di turno, però, si rifiuta, non solo perché non ha nulla a che fare con la droga, ma pensava in cuor suo di aiutare quell’amico “sfortunato” da uscire dal tunnel. 
Questo, eventualmente non è stato recepito, tanto è che al suo rifiuto di accompagnarlo è stato aggredito con calci e pugni. Il fatto è accaduto in un bar del centro storico di Fabriano(AN), dove è intervenuta la Polizia di Stato per separare i due e , nello stesso tempo, accompagnare l’aggredito al Pronto Soccorso  dove i sanitari hanno stilato una prognosi di 8 giorni per ferite al naso e alla spalla. 

L’uomo, un 35enne ha querelato l’aggressore, un 30enne tunisino, verso il quale la Questura di Ancona sta valutando una misura di prevenzione. I due in realtà si conoscono soprattutto di vista: il 35enne ha riferito che l’altro, probabilmente ubriaco, aveva perso le staffe quando gli aveva negato un passaggio in auto fino a Perugia, per l’acquisto del “fumo”. Dopo averlo attirato in un punto appartato dalla vista dei presenti, si era scagliato contro di lui prendendolo a pugni e a calci: che, oltre alle lesioni, gli hanno procurato anche la rottura degli occhiali. 

CATEGORIE
Condividi