Roseto. Il Comune a caccia di evasori della tassa di soggiorno

Roseto. Il Comune a caccia di evasori della tassa di soggiorno

(wn24)-Roseto – Il Comune a  caccia di evasori, cioè degli operatori turistici che non hanno versato l’imposta di soggiorno o  versata parzialmente dal primo aprile 2022 al 31 ottobre 2022. Sono consistenti le somme non ancora versate nelle casse dell’ente

La tassa deve essere versata entro il 16 del mese successivo per non andare incontro a sanzioni. In suo ausilio il Comune a stretto giro stipulerà un protocollo d’intesa con la guardia di finanza anche al fine di effettuare gli accertamenti delle presenze turistiche all’interno delle strutture ricettive sul territorio comunale.

CATEGORIE
Condividi