Marche maltempo. Dopo il ritrovamento dell’auto di Brunella Chiù, sommozzatori si calano nel Torrente Nevola

Marche maltempo. Dopo il ritrovamento dell’auto di Brunella Chiù, sommozzatori si calano nel Torrente Nevola

(wn24)-Ancona – Dopo il ritrovamento dell’auto di Briunella Chiù, ora i sommozzatori dei vigili del fuoco, carabinieri e guardia di finanza si calano nelle acque del torrente Nevola, dal punto in cui è stata trovata l’auto  nel territorio di Corinaldo, in località San Domenico.

Qui l’obiettivo è ritrovare la 56enne travolta dall’alluvione nella sera del 15 settembre, insieme alla figlia di 17 anni Noemi Bartolucci.

Il cadavere della ragazza è stato rinvenuto nei giorni scorsi. Altre squadre di soccorritori sono già in azione per cercare il piccolo Mattia, di 8 anni, in un’altra area.
    A Corinaldo la zona che sarà scandagliata palmo a palmo sarà quella che, partendo dal punto del ritrovamento della macchina, ‘scivola’ in direzione del mare. Intanto, un elicottero delle Fiamme Gialle è in volo sull’intera area per una nuova mappatura della zona alluvionata e nel tentativo di individuare Brunella e Mattia. I vigili del fuoco sono, invece, pronti a far volare l’ennesimo drone negli anfratti difficili da raggiungere.

CATEGORIE
Condividi