Calcio. Emozioni e gol nelle finali del Torneo “Nicola D’Arcangelo”. Doppio successo di Pescara su L’Aquila

Calcio. Emozioni e gol nelle finali del Torneo “Nicola D’Arcangelo”. Doppio successo di Pescara su L’Aquila

(wn24)-Pescara – Il giorno delle finali ha confermato lo straordinario successo del 1° Torneo Nicola D’Arcangelo, organizzato al San Marco dalla Curi Pescara. Sul campo, ha trionfato il Pescara, sia nella categoria Under 15 (vittoria nell’ultima sfida contro i pari età dell’Aquila Soccer School per 6 a 0) che nell’Under 17 (2 a 0 degli Under 16 biancazzurri di Felice Mancini, sempre contro L’Aquila Soccer School di Maurizio Ianni). A vincere, però, sono stati il calcio giovanile, il fair play, la passione, i valori. Proprio come avrebbe voluto l’ex presidente della Curi e imprenditore pescarese, innamorato dei giovani e del calcio pulito e incontaminato riservato ai più piccoli.

Tre giorni di grande pubblico, con oltre duemilacinquecento spettatori transitati sulla tribuna del campo San Marco per assistere alle partite dei gironi riservati alle due categorie impegnate nella manifestazione. Hanno fatto la loro parte anche le Rappresentative regionali LND, la Curi Pescara, il Delfino Curi Pescara, il Pineto e il River Chieti, che assieme all’AIA hanno ricevuto un omaggio degli organizzatori durante le premiazioni. Non sono passate inosservate, tra il pubblico, le presenze di esperti di calcio, allenatori professionisti e responsabili dello scouting di società di serie A e B, il consigliere nazionale Figc, Daniele Ortolano, e il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, a dare ancora più valore alle partite disputate in questi giorni.

Presenti alle premiazioni il sindaco di Pescara, Carlo Masci, e l’assessore allo sport, Patrizia Martelli, che hanno ricordato la figura di Nicola D’Arcangelo ed elogiato lo spirito della manifestazione e il gran lavoro svolto dagli organizzatori, in particolare dall’avvocato Claudio Croce, dal presidente Curi Pescara Antonio Martorella, da Stefano Sasso, Quinto Paluzzi, Luciano Zangirolami e da tutti gli altri soci. Emozionati i figli di Nicola D’Arcangelo, Federica e Daniela, Rocco e Rachele, così com’era commosso l’amico dell’imprenditore ed ex presidente, Gianni Zaffiri, che ha contribuito all’organizzazione del torneo federale, che ha coinvolto le quattro province abruzzesi e ha avuto il patrocinio della Regione Abruzzo, del Comune di Pescara e del Comitato regionale della LND Abruzzo. Premiati anche i migliori calciatori delle due finali (i capocannonieri Di Giovanni, del Delfino Curi Pescara, e Shehaj, del Pescara; i migliori portieri Barbacane, del Pescara, e Colaiuda, dell’Aquila; i migliori giocatori Vischia e Quieti del Pescara), le terne arbitrali, le terze (River Chieti e Delfino Curi Pescara) e le seconde classificate (L’Aquila Soccer School), prima di arrivare alla festa del Pescara Under 15 per la vittoria del Trofeo Bedavis riservato alla loro categoria e a quella dei colleghi vincitori del trofeo CSA, nella categoria Under 17.

Al termine della cerimonia, un brindisi per gli auguri di buon anno e le prime idee per l’edizione che verrà, nel 2023. Gli organizzatori sono già in fermento per dare lunga vita a questo nuovo evento di spicco del calcio giovanile abruzzese.

CATEGORIE
Condividi