Pineto verso le elezioni: cantiere scuola Borgo Santa Maria, la replica a Italia Viva dall’Amministrazione

Pineto verso le elezioni: cantiere scuola Borgo Santa Maria, la replica a Italia Viva dall’Amministrazione

(wn24)-Pineto(TE) –  “Il 15 febbraio 2023 abbiamo pubblicamente comunicato, sia mezzo stampa che sui canali istituzionali del Comune la notizia di aver ripreso la piena disponibilità dell’area nella quale sorgerà la nuova Scuola dell’Infanzia di Borgo Santa Maria. La ditta che si era aggiudicata l’opera, inadempiente sia per i tempi e che per le modalità di esecuzione, ha dovuto riconsegnare l’area di cantiere a metà febbraio. L’ente, che sta portando avanti la procedura di rescissione in danno con la ditta appaltatrice, sta procedendo ora alla rielaborazione e all’aggiornamento del progetto esecutivo dei lavori da eseguire con un aggiornamento dei prezzi per poi procedere celermente al riappalto con una procedura negoziata.

Di conseguenza, anche il ripristino del telo di copertura della scarpata non effettuato dalla precedente ditta sarà a cura del Comune nei prossimi giorni, appena ultimate le procedure di affidamento dei lavori. Ci dispiace costatare, ancora una volta, che chi ha partecipato a gran parte delle fasi di questo progetto e ne conosce a fondo l’iter, si adoperi per allarmare i cittadini, invece di adoperarsi per rassicurarli.  Figuriamoci se un sindaco e un’amministrazione non hanno interesse a far ripartire il cantiere e vedere la scuola realizzata al più presto”. Con queste parole il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, unitamente all’Amministrazione tutta, replica alle polemiche sollevate a mezzo stampa da Italia Viva Pineto relative al cantiere per la realizzazione della Scuola dell’Infanzia a Borgo Santa Maria.

 “Il cantiere – ricordata l’amministrazione comunale – è partito a febbraio 2021, per varie ragioni a distanza di due anni, la ditta ha proceduto solo allo sbancamento e alla realizzazione dei pali delle fondazioni. Di qui la decisione di rescindere il contratto e di riappaltare l’opera, naturalmente previo aggiornamento del progetto esecutivo. La realizzazione di questa nuova struttura che andrà a ospitare tutti gli alunni dell’Infanzia di Borgo Santa Maria e del plesso di Calvano ci sta molto a cuore. Queste lungaggini non sono da imputare al nostro ente, che è parte lesa dato che la ditta aggiudicataria non è riuscita a tener fede a quanto contrattualizzato. Con l’aver ripreso la disponibilità del cantiere, come abbiamo più volte detto, ma a Italia Viva evidentemente è sfuggito, si riprende ad agire in maniera fruttuosa per vedere al più presto l’opera realizzata”.

CATEGORIE
Condividi