Marche. Unione Sportiva Acli Aps: dal 2017 più di 600 ore di intervento nel carcere di Ascoli Piceno

Marche. Unione Sportiva Acli Aps: dal 2017 più di 600 ore di intervento nel carcere di Ascoli Piceno

(wn24)-Ascoli Piceno – Stanno proseguendo, presso il carcere di Ascoli Piceno, realizzate da US. Acli provinciale Aps sin dal 2017, finora con più di 600 ore di intervento.

Il progetto rientra nelle attività previste dal un protocollo d’intesa stipulato tra Unione Sportiva Acli e Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria del Ministero della Giustizia realizzare interventi di carattere sportivo per nei confronti dei soggetti in esecuzione di pena.

Tale protocollo d’intesa, firmato per la prima volta nel 2016, è stato rinnovato in data 14 dicembre 2020 ed ha validità triennale.

Nei giorni scorsi è stato fatto il punto della situazione sui progetti di U.S. Acli nel carcere di Ascoli  con un incontro alla presenza dei vertici della struttura carceraria (Daniela Valentini – direttrice, Cristina Sabatini capo area educativa), dell’assessore alle politiche sociali del Comune di Ascoli Piceno Massimiliano Brugni, del presidente di U.S. Acli Marche Giulio Lucidi (capoprogetto di “Una comunità in movimento”) e del presidente di Csi Ascoli Piceno Antonio Benigni.

Al momento sono tre le attività che l’U.S. Acli provinciale Aps sta portando avanti presso il carcere di Ascoli Piceno. Il primo è un corso di scacchi che viene realizzato a seguito della partecipazione dell’U.S. Acli provinciale ad un bando del Comune di Ascoli Piceno, assessorato alle politiche sociali, riservato alle  organizzazioni di volontariato ed associazioni di promozione sociale.

Grazie al sostegno della Regione Marche, invece, anche nel 2023 vengono realizzate lezioni e partite di tennis tavolo, altra attività molto apprezzata.

La novità del 2023 è rappresentata dalla realizzazione delle attività di calcio del progetto “Sportivi sempre”, realizzato a livello nazionale in collaborazione con il Csi e finanziato da Sport e Salute Spa.

Il progetto mira a migliorare le condizioni psico-fisiche dei soggetti in esecuzione di pena ed il loro reinserimento sociale e lavorativo post carcerario ma anche a mettere in evidenza le potenzialità dello sport nel favorire il benessere e il percorso rieducativo e riabilitativo dei detenuti.

Grazie al progetto “Sportivi sempre” è stato possibile mettere a disposizione dei detenuti vario materiale per la pratica dello sport all’interno del carcere di Ascoli come ad esempio una cyclette, un tapis roulant, tappetini, panche, un biliardino  e coni. 

CATEGORIE
Condividi