WallTv. Giulianova. “Divulgazione musicale tra analogico e digitale”: corso  di formazione dell’Ordine dei Giornalisti D’Abruzzo/VIDEO

WallTv. Giulianova. “Divulgazione musicale tra analogico e digitale”: corso  di formazione dell’Ordine dei Giornalisti D’Abruzzo/VIDEO

(wn24)-Giulianova(TE) – ( di Stella Chiavaroli) – Si è svolto oggi a Giulianova, presso la sede operativa della Tv regionale, Super J, il corso di formazione organizzato dall’Odg (Oedine dei Giornalisti D’Abruzzo) per 

affrontare la tematica della divulgazione musicale tra analogico e digitale in una 

sinergia di grande innovazione. Sono intervenuti la Docente di storia della musica e 

musicologa del conservatorio Braga: Letizia Gomato, che con grande professionalità, ha 

messo in risalto come parlare di divulgazione musicale, significhi parlare anche 

attraverso i diversi linguaggi e generi musicali. Si tratta di un approccio con la società 

educante e soprattutto con “una funzione sempre più veloce e disponibile generando 

un dibattito interessante tra l ‘Odg e i contesti artistici-musicali”.

Il corso di formazione per giornalisti, ha affrontato quella tematica di divulgazione 

musicale tra logico e digitale in una prospettiva di coinvolgimento di tutti gli 

stahekolders e i professionisti che a titolo diverso creano una rete d’innovazione. 

L’intervento del Presidente dell’Odg: Stefano Pallotta, ha messo in risalto l’importanza 

di questa iniziativa, anche in considerazione del fatto che molti giornalisti sono anche 

cultori di musica ed arte.

E’ stato ricordato dall’Odg, come in questo triennio, l’offerta formativa dei giornalisti 

sia stata estesa anche verso la coloritura di questo interessante ambito.

Anche il Vice Presidente: Simone Gambacorta, ha ringraziato Super J per aver ospitato 

che in questa struttura non solo la redazione della TV, ma anche quella di oggi con il 

mondo giornalistico in una rappresentativa la sinergia.

Lorenzo Mazzaufo di Super J, ci ha parlato di musica come evoluzione e come ricerca 

dei talenti sul territorio, in un linguaggio universale che unisce analogico e digitale.

Sandra Buongrazialo, Docente Canto Lirico, Conservatorio di Milano, Soprano. Ha 

portato un’atmosfera ricca di valori, ritenendo la musica un grande valore e di come 

abbia aiutato nello streaming a sopravvivere come arte, un digitale che ha aiutato a non 

perdere le emozioni.

Andrea Castagna di Milano, Violinista e Docente di quartetto presso il Conservatorio 

“G. Verdi” di Milano, ha detto che “Il rapporto che oggi c’è con l’analogico sul 

mercato nell’età digitale che stiamo vivendo, coinvolge tutti e non solo la musica, per 

cui è un tema su cui l’odg si ferma a riflettere per portare esperienze condivisibili e 

arricchente”

Sergio Pipitone, di Radiofrequenza di Teramo, ha puntualizzato:” è stato bello affrontare la 

tematica analogica e digitale della tematica musicale, coniugando musica e 

giornalismo tra analogico e digitale”

CATEGORIE
Condividi