Roseto. Ecco il Report delle attività di Polizia: dito puntato della Giunta Nugnes contro gli amministratori passati

Roseto. Ecco il Report delle attività di Polizia: dito puntato della Giunta Nugnes contro gli amministratori passati

(wn24)-Roseto –  Raccontare un anno di attività della Polizia Locale di Roseto degli Abruzzi e, al contempo, rendicontare sulle carenze di organico e sulla programmazione futura del Corpo. Intorno a questi temi si è incentrata la conferenza stampa che si è svolta questa mattina in sala consiliare a Roseto, convocata in occasione della ricorrenza di San Sebastiano, Santo Protettore della Polizia Locale.

A presentare il report esaustivo sul 2023 (allegato al comunicato stampa) sono stati il Sindaco Mario Nugnes e il Comandante Ernesto Grippo, affiancati dalla Presidente del Consiglio Gabriella Recchiuti, dall’Assessore Annalisa D’Elpidio, dall’Assessore Francesco Luciani, dal Vice Comandante Riccardo Aceto e da tutti gli agenti del Corpo di Polizia Locale di Roseto.

“Oggi diamo seguito e concretezza al metodo di rendicontazione e trasparenza rispetto alle attività amministrative – ha detto il Sindaco Nugnes – Assieme al Comandante Grippo stiamo lavorando, sin dal suo insediamento, per sanare le carenze riguardanti l’organico, i mezzi e la formazione e per far capire quali sono le reali competenze del Corpo di Polizia Locale. Il compito della nostra amministrazione è far tornare la Polizia Locale di Roseto ad un livello di efficienza dei servizi che sia adeguato ad una città come la nostra e ad un livello di dignità necessario. In questo senso mi piace rimarcare la riattivazione della sede distaccata di Polizia Stradale presso piazza della Libertà. Negli anni passati, in troppi, non si sono resi conto dell’emorragia in corso all’interno del Corpo di Polizia Locale che prodotto effetti penalizzanti tutt’ora esistenti. Per questo abbiamo dato da subito concretezza alle nuove assunzioni: in due anni abbiamo rinforzato l’organico con tre nuove unità, aggiungendone altre due figure attraverso la mobilità che hanno portato a Roseto la loro importante esperienza. Tra gli atti licenziati dalla nostra Amministrazione mi piace rimarcare l’aggiornamento del Regolamento della Polizia Locale, fermo al 1998, il Regolamento sulla reperibilità per i casi di pubblica incolumità e quello sulla Videosorveglianza che sarà portato a brevissimo all’approvazione in Consiglio Comunale. Per quanto riguarda i dispositivi di controllo elettronico delle infrazioni sono certo che, con l’aumentare dell’organico, provvederemo a ridurre il loro utilizzo. Nei mesi scorsi abbiamo sperato che il Governo, all’interno della Finanziaria, prevedesse un fondo apposito per le assunzioni straordinarie di agenti di Polizia Locale, come paventato durante l’Assemblea Anci – conclude il Sindaco – aspettative che, purtroppo, sono andate poi disattese. Per questo spero che il Governo inizi a dare il giusto supporto alle Amministrazioni Locali per permettergli di dare i giusti servizi ai cittadini e imposti dallo Stato stesso”.

Il Comandante Grippo ha ringraziato tutti gli agenti per il grande lavoro portato avanti quotidianamente e con grande professionalità sia per le attività d’ufficio che per quella sul territorio, nonostante le criticità di risorse. “Uomini e donne che in questi anni si sono spesi per tenere efficiente il Corpo di Polizia Locale, personale di buona volontà che voglio ringraziare pubblicamente – ha aggiunto il Comandante Grippo – Per poter aspirare ad un servizio sui due turni è necessario avere almeno 15 unità di personale, a fronte di un organico che attualmente si attesta a 10. Sul fronte delle sanzioni si registra un incremento rispetto agli anni precedenti, segno di un maggior controllo del territorio nonostante siano stati impiegati solo due agenti. Per quanto riguarda i sinistri la Polizia Locale di Roseto, nel corso degli anni, è riuscita a coprire almeno il 60% degli incidenti registrati sul territorio pur avendo un organico ridotto. Sono certo che l’Amministrazione Comunale continuerà a investire sul Corpo di Polizia Locale e, tra le attività che ci prefissiamo per il 2024 ci sono anche controlli più serrati di Polizia Stradale soprattutto sull’autotrasporto”.  

REPORT POLIZIA LOCALE ROSETO DEGLI ABRUZZI

In servizio ci sono solo 7 unità di personale di polizia locale, oltre ad una unità e mezzo di categoria B3 amministrativa, a fronte delle 34 previste. Da dicembre 2023 due nuovi ingressi di un commissario ed un agente.

Numeri in netta crescita sul versante delle sanzioni al codice della strada. Oltre 8000 quelle complessive ma circa 6000 quelle elevate dagli ausiliari del traffico.

Sul tema sicurezza numeri risibili seppur in valore assoluto alti rispetto al passato. Solo 36 omesse revisioni, ma negli ultimi sei anni erano state 43. Solo 22 gli automobilisti sanzionati per guida senza cintura, ma erano stati 14 dal 2017, così come le 18 guide con il cellulare a fronte delle 11 degli ultimi 6 anni.

Solo 44 i posti di controllo con 650 autovetture controllate e 85 verbali contestati.

Da novembre sono stati effettuati 10 servizi con l’autovelox fisso che hanno consentito di elevare 124 verbali per eccesso di velocità.

I sinistri con feriti rilevati nel solo turno antimeridiano feriale sono stati 16.

In passato occorre sottolineare che la Polizia Locale è riuscita a garantire una buona percentuale di sinistri rilevati che si è attestata sempre oltre il 60% di quelli accaduti.

Ma il Comando ha anche fatto altro. Sono stati 614 gli accertamenti di residenze, 1550 gli accertamenti Tosap nelle 255 giornate di mercato, 12 controlli per situazioni di degrado e occupazioni abusive.

L’attività di Polizia Giudiziaria ha effettuato 250 notifiche di polizia giudiziaria con 13 verbali di vane ricerche e 20 sub deleghe, ha espletato 14 deleghe di indagine con 5 comunicazioni di notizie di reato.

Ricordo solo che il Nucleo di Polizia Amministrativa era composto da una unità di personale, così come il Nucleo di Polizia Giudiziaria, e sempre una unità di personale ha dato seguito agli accertamenti di residenze, la sicurezza stradale ed i sinistri sono stati garantiti da tre unità di personale.

In ufficio il restante personale ha garantito l’apertura al pubblico, gli atti amministrativi di gestione, la postalizzazione ed il data entry dei verbali, le ordinanze in materia di viabilità (143), il rilascio di passi carrabili (40) e di pass disabili (325).

CATEGORIE
TAGS
Condividi