Il “Guerriero di Capestrano” nel nuovo stemma della Regione Abruzzo

Il “Guerriero di Capestrano” nel nuovo stemma della Regione Abruzzo

(wn24)-Chieti –  Nel museo archeologico nazionale di Villa Frigerj, a Chieti, è stato presentato, nel corso di una Conferenza stampa, il nuovo stemma della Regione Abruzzo. La composizione grafica del nuovo stemma della Regione Abruzzo, approvato con una specifica legge dal Consiglio regionale, consiste in uno scudo sannitico interzato in sbarra d’argento, di verde e d’azzurro, sul quale è posto il Guerriero di Capestrano, rappresentato a figura intera, in forma stilizzata. I tre colori rappresentano, nell’ordine, le cime innevate del Gran Sasso, della Maiella, del Sirente, del Velino e dei contrafforti appenninici, i boschi, le colline ed il Mar Adriatico. Al di sopra dello stemma è posta la denominazione “REGIONE ABRUZZO ” in lettere maiuscole d’oro. Sotto lo scudo è indicato il motto ‘GENTIVM VEL FORTISSIMARVM ITALIAE’ in caratteri maiuscoli.

“La scelta di inserire la figura del Guerriero di Capestrano, simbolo identificativo dell’intero popolo abruzzese forte e gentile, nel nuovo Gonfalone della Regione Abruzzo rappresenta al meglio il superamento di tutti i campanilismi territoriali e l’unione della popolazione. Esattamente ciò che ha caratterizzato il Governo Marsilio, forse il più unitario che abbia mai avuto la nostra terra. Oggi lo abbiamo consegnato ufficialmente al Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo affinchè cominci il suo viaggio istituzionale di conoscenza”. Ha detto il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri nel corso della conferenza stampa indetta nel Museo con il direttore Patrizia Colarossi e il Presidente della giunta regionale Marco Marsilio per la consegna ufficiale del nuovo Gonfalone.

CATEGORIE
TAGS
Condividi