Regionali 2024.Teramo: Calenda a Teramo per sostenere la candidatura di Luciano D’Amico

(wn24)-Teramo – Nella cornice della città di Teramo, Carlo Calenda ha fatto il suo debutto, un evento significativo in quanto è giunto per sostenere la candidatura di Luciano D’Amico alla Presidenza della Regione. In un contesto politico abruzzese spesso distante dalle luci nazionali, l’arrivo di Calenda ha attirato l’attenzione su una competizione che si preannuncia interessante e decisiva per il futuro dell’Abruzzo.

Il leader di Azione, noto per la sua franchezza e incisività, ha dichiarato: “L’Abruzzo è quasi una mosca bianca in riferimento ad un campo largo che non adoro. Ma Luciano D’Amico è stato decisivo per far parte della coalizione anti Marsilio.” Questa affermazione, oltre a evidenziare la sua franchezza, sottolinea l’importanza strategica di D’Amico nella formazione di una coalizione unita contro l’attuale Presidente della Regione, Marco Marsilio.

Calenda ha scelto Teramo per lanciare il suo sostegno a D’Amico, dimostrando la centralità di questa città nell’arena politica abruzzese. La sua presenza in anticipo alla conferenza stampa, organizzata dall’onorevole Giulio Cesare Sottanelli, ha aggiunto un tocco di anticipazione e enfasi all’evento.

Durante la conferenza stampa, Calenda ha approfondito la sua visione per l’Abruzzo, evidenziando i punti chiave del programma di D’Amico. L’attenzione è stata rivolta a temi come lo sviluppo economico, la gestione del lavoro e delle politiche industriali. La presenza di importanti figure di Azione, tra cui Ettore Rosato, vice segretario organizzativo, Raffaele Bonanni, responsabile del lavoro e delle politiche industriali, e Alessio D’Egidio, segretario provinciale di Teramo, ha ulteriormente enfatizzato l’importanza attribuita a questa tappa nella campagna elettorale.

Il quadro politico abruzzese si è arricchito con la presenza di Calenda a Teramo, delineando una coalizione anti-Marsilio che si presenta come un’alternativa concreta. Resta da vedere come questo sostegno influenzerà il consenso elettorale in vista delle imminenti elezioni regionali. La partita è aperta, e il debutto di Carlo Calenda a Teramo potrebbe rivelarsi un momento determinante in questa sfida politica che si sta profilando come una delle più appassionanti degli ultimi anni.

CATEGORIE
TAGS
Condividi