Roseto. “La Pastorizia e le Erbe”: le antiche tradizioni c/o la “Brucare Onlus”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(wn24)-Roseto – E’ stata presentata questa mattina, presso la Sala Giunta del Comune di Roseto degli Abruzzi, l’iniziativa “La Pastorizia e le Erbe” che si terrà sabato 30 e domenica 31 maggio presso la sede dell’Azienda agricola “Il Bruco”, sita nella zona Industriale di Roseto degli Abruzzi. L’evento, organizzato appunto dall’Associazione “Brucare Onlus” assieme al Movimento ZOE’ e all’Associazione “Il Veratro”, con il patrocinio del Comune di Roseto degli Abruzzo, propone un viaggio attraverso il mondo della pastorizia, la raccolta delle erbe spontanee, le tradizioni enogastronomiche e artigiane dell’Abruzzo.

 

Siamo veramente lieti di questa ennesima, importante iniziativa realizzata, sul nostro territorio, dall’Associazione “Brucare Onlus” che sta lavorando per riproporre alle nuove generazioni le antiche tradizioni della civiltà e della cultura contadina che sono parte integrante della nostra storia” sottolinea il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone. “Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare ed a portare i bambini, riteniamo infatti che questi eventi abbiano una fondamentale funzione didattica e di riscoperta delle nostre radici”.

 

Come sottolineato dagli organizzatori sarà un’occasione di condivisione dei valori storici del territorio rosetano, ma non solo, oltre alla possibilità di imparare quanto la terra ha da offrire attraverso laboratori esperienziali e dimostrazioni, canti, musica e cibo.

 

Non possiamo che accogliere con gioia questi eventi che coniugano la riscoperta del territorio e degli antichi valori con la possibilità di avvicinare i giovani all’agricoltura ed al suo mondo” dichiara il Vice-Sindaco ed Assessore all’Agricoltura, Maristella Urbini. “Sono convinta che, anche grazie a queste manifestazioni, riusciremo a creare un vero e proprio “vivaio” di ragazzi che appassionandosi a queste realtà riusciranno, in concreto, a realizzare un serio rilancio del comparto agricolo a Roseto degli Abruzzi”.

 

Questo il programma della manifestazione. Sabato 30 e Domenica 31 maggio si terranno laboratori di  tosatura, di lavorazione della lana, lavaggio, colorazione, infeltrimento, tessitura a telaio con telaietti didattici e dimostrazioni di tessitura a telaio per adulti. Laboratorio di caseificazione artigianale. Mostra fotografica sulla transumanza. Mercatino dei produttori. Canti e racconti pastorali e musiche della tradizione.

 

Domenica, a partire dalle ore 10:00, passeggiata per il riconoscimento e la raccolta delle erbe spontanee a cura di Pietro Di Iorio, presidente dell’Associazione “Il Veratro”, con la partecipazione di Roberta Tullii. Alle 13:00 pranzo a base di erbe spontanee e alle 15:30 lezione dell’esperto sul riconoscimento delle erbe.

 

In questa iniziativa abbiamo unito tre importanti realtà abruzzesi del settore: la nostra, che opera da alcuni anni a Roseto degli Abruzzi, gli amici aquilani del Movimento ZOE’, che attraverso i loro esperti mostreranno l’intera filiera della lana, dalla tosatura delle pecore alla tessitura, e gli esperti dell’Associazione chietina “Il Veratro” che porteranno alla scoperta del mondo delle erbe spontanee” conferma il Presidente dell’Associazione “Brucare Onlus”, Bruno Petrini. “E’ importante riscoprire la nostra storia, la nostra cultura e le nostre radici: per questo motivo, dopo aver girato per tutto l’Abruzzo con l’Associazione, abbiamo deciso di proporre anche a Roseto degli Abruzzi una rievocazione legata al mondo della pastorizia, al mondo delle pecore, del lavaggio e della tosatura, con la presenza degli amici del Movimento ZOE’ e di esperti che proporranno ai più giovani le antiche storie e le tradizioni legate alla transumanza”.

 

Ci è sembrato giusto unire, ad una realtà consolidata sul territorio come quella della pastorizia, la riscoperta delle piante e la conoscenza delle erbe spontanee, grazie anche alla presenza dell’Associazione “Il Veratro” e del suo Presidente,  Pietro Di Iorio, che è un esperto di fama nazionale che ci guiderà in un percorso di riconoscimento e raccolta di questi importanti frutti della terra che, tra l’altro, sono legati a doppio filo al mondo della pastorizia” sottolinea il Vice-Presidente dell’Associazione “Brucare Onlus”, Carlo De Lauretis.

 

Durante la due giorni sarà possibile assistere a dimostrazioni, laboratori, mercatini e assaggiare i prodotti della terra. Per informazioni e prenotazioni si possono contattare i seguenti numeri: 338/9840153 Bruno e 338/0506083 Carlo, o inviare una mail a [email protected] 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CATEGORIE
Condividi