Marche. Ex Carabiniere di Chieti ucciso con tre colpi di pistola. Si ipotizza un’esecuzione

Marche. Ex Carabiniere di Chieti ucciso con tre colpi di pistola. Si ipotizza un’esecuzione

(wn24)-Spinetoli(AP) – Esecuzione in perfetto stile malavitoso: tre colpi sparati dalla breve distanza e da un uomo che camminava sulla ciclopedoanle di Spinetoli(AP) con un casco in testa.La vittima Antonio Cianfrone, 51 anni,  era originario di Chieti ed era un ex carabiniere in servizio alla stazione di Monsampolo del Tronto, dove risiedeva da tempo.
La vittima era stata allontanata dall’Arma dopo un suo coinvolgimento in un’inchiesta per concussione. Secondo una prima, anche se pur sommaria ricostruzione, si è trattato di un’esecuzione. A sparare, una persona con il volto coperto da un casco che è poi fuggita su una moto guidata da un complice che lo aspettava a pochi metri. A dare l’allarme è stata una donna, ma non è chiaro se abbia o meno assistito all’agguato. L’omicidio è avvenuto lungo una pista ciclabile nella frazione di Villa San Pio X di Spinetoli(AP).
Il Procuratore capo di Ascoli Piceno, Umberto Monti, ha lanciato un appello: «Chiunque questa mattina fra le 8 e le 9.30 si è trovato a passare per la pista ciclabile Lungo Tronto, da Pagliare a Monteprandone, è pregato vivamente di presentarsi ai carabinieri, anche se non hanno visto nulla di particolare». «”E’ veramente importante perché testimonianze di questo tipo in passato sono state utili a risolvere casi, come ad esempio quello dell’omicidio di Melania Rea a opera del marito Salvatore Parolisi». Precisa il Procuratore che sta coordinando le indagini sull’omicidio. Sul posto, anche tre medici legali per la ricognizione cadaverica.
What do you want to do ?

New mail

CATEGORIE
TAGS
Condividi