Teramo. Inchiesta sui fallimenti: al commercialista e figlio sequestrati beni per due milioni di euro

Teramo. Inchiesta sui fallimenti: al commercialista e figlio sequestrati beni per due milioni di euro

(wn24)-Teramo –  Gli inquirenti hanno deciso di sequestrare al 69enne commercialista Massimo Dell’Orletta e a suo figlio Daniele, di 38 anni, coinvolti nell’inchiesta sui fallimenti, beni pari a due milione di euro. Un sequestro “per equivalente”, ovvero in beni, che mira a bloccare un valore pari a quello che si ritiene il vantaggio economico lucrato con condotte illecite. Una misura preventiva, quella decisa dal giudice per le indagini preliminari, contro la quale le difese dei due arrestati proporranno ricorso, così come fatto anche contro lo stesso provvedimento di arresto

. L’inchiesta, che mira a dimostrare un interesse del commercialista e di suo figlio nella gestione di fallimenti, traendone vantaggi personali, prosegue anche con l’audizione degli altri quattro indagati, tra i quali un noto avvocato teramano. 

CATEGORIE
Condividi