Annuncia il suicidio al 113.Trovato il cadavere

sommozzatori            

Montemonaco- Massimo Massetti, 46enne di Pescara, è stato trovato morto nel Lago di Gerosa. L’uomo tramite una telefonata alla Polizia aveva manifestato la volontà di togliersi la vita.  Massetti arrivato nei pressi del bacino di Gerosa, ha parcheggiato la sua auto ed è sparito, lasciando sul cruscotto il cellulare e un bigliettino. Il corpo è stato avvistato dai Sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Teramo che l’hanno recuperato nelle vicinanze di un traliccio che affonda nelle acque del lago.

L’uomo aveva tentato di suicidarsi già precedentemente. La madre e i fratelli ieri sera gli hanno rivolto un ultimo appello attraverso la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto”, chiedendogli di tornare a casa. “Massimo, ti ho già perdonato da tempo”, ha detto la madre, che non vede il figlio ormai da molti anni, facendo cenno a vecchi dissapori familiari. Da ieri, le perlustrazioni hanno coinvolto Carabinieri, Vigili del Fuoco, Agenti del Corpo Forestale dello Stato, volontari della Protezione Civile, della Croce Rossa, del Soccorso Alpino e Unità Cinofile.                                                                                                                                                                               Sono ancora incorso indagini da parte dei Carabinieri per capire qual è stato il motivo che ha spinto il Masseti a compiere tale gesto.

alt

CATEGORIE
TAGS
Condividi